E’ tempo di Minialbum!

Scritto il . Postato in blog, lilith

L’abbiamo già detto, la bella stagione è ormai arrivata e nonostante gli ultimi giorni di freddo ci abbiano uin po’ spiazzato si va inesorabilmente verso giornate assolate e pomeriggi all’aria aperta.

Questa è la stagione delle comunioni, dei battesimi, dei matrimoni e della fine della scuola. Tutte occasioni perfette per un bel minialbum! Quindi, per questo post ho pensato fosse ora di tornare alle origini e allo scrap più classico tirando fuori uno dei mie strumenti preferiti: la bind it all, compagna di tanti lavori..,

g3292

Approfitto quindi di questo post per proporvi un mini adatto a tutte le occasioni. Per quanto mi riguarda ho costruito questo albumino per una coppia di amici e per il bimbo che presto entrerà nelle loro vite, ma cambiando il tema e i colori la stessa struttura si può adattare a mille e una occasione diversa. Il lavoro più lungo è, come sempre, quello dedicato alla copertina, che ho cercato di fare semplice e robusta allo stesso tempo.  La prima e l’ultima pagina di questo mini sono costituite da due quadrati 15,5X15,5 di chipboard alta 2 mm e con il feltro ho creato una specie di sovracoperta, che contenesse e proteggesse l’album.

Come ho fatto?

Per cominciare ho tagliato 4 quadrati di feltro, li ho trapuntati e poi uniti a due a due in modo da formare due “tasche”. Siccome non sono molto brava con ago e filo, non ho cucito insieme le due parti delle “tasche” in feltro, ma le ho incollate con un filo di colla a caldo, stando attenta a fare un lavoro pulito e ordinato.

Una volta asciugata la colla, ho unito tra loro le tasche usando un rettangolo in feltro azzurro che è quindi diventato il futuro”dorso” del nostro album. La semplice decorazione che ho poi incollato all’album è stata ottenuta cucendo tra loro due fustellate e arricchendole con un bottone in tinta.

g3324

A questo punto bisogna preparare la struttura interna. La prima e l’ultima pagina dell’album , devono essere resistenti e come anticipato, le ho ritagliate da un cartone pesante che ho poi “ingentilito” incollandovi sopra della patterned a fiori.

g3296

Per le pagine interne ho invece ricavato, da due cardstock bianchi, 8 quadrati di 15,5X15,5 cm di lato.

g3332

Li ho poi ricoperti con dei quadrati di patterned di 14,5X14,5 cm. Ho usato le carte della collezione “Little You” della Create paper, che sono assolutamente strepitose. Ho poi forato le pagine e le due copertine in cartone pesante e rilegato tutto con la Bind it all. A questo punto ho semplicemente fatto scivolare la prima e l’ultima pagina dell’album nelle rispettive tasche in feltro e il gioco è fatto.

g3316

Finita la struttura mi sono potuta dedicare alle pagine interne, che ho decorato in maniera molto leggera, per lasciare lo spazio per le fotografie ed evitare ci fossero spessori eccessivi.

Come abbellimenti ho usato gli Ephimera della collezione Lulluby della Pebbles, che sono delicati e davvero perfetti per un bambino

g3320

g3303

g3328

g3280

g3284

Insomma un lavoro semplice e delicato che può essere interpretato in mille modi diversi…

g3312

 

 

 

 

 

Buona Pasqua a tutti!!

Scritto il . Postato in blog, eleonora, i nostri speciali, lilith, manu, party & co.

speciale_pasquaCiao a tutte, siete pronte per la battaglia di cibo e cioccolata che si scatenerà nel weekend? Noi del DT abbiamo pensato a qualche idea carina per abbellire queste giornate pre-pasquali ed eccole qui.

Manuela ha usato due piccoli telaietti per realizzare degli abbellimenti/home decor da appendere in casa durante le feste pasquali. Ma sono talmente semplici e simpatici da poter essere usati tutto l’anno, cambiando le decorazioni, e da poter essere regalati, magari in occasione di una nuova nascita.

telaietti di Pasqua

Basterà usare un pannolenci come fondo del telaietto (Manu ne ha usato uno stampato con cuoricini) e uno di colore e tipo diverso da sovrapporre per formare una sorta di taschina (qui in celeste e rosa glitter): nello shop ne trovate di tantissimi colori! Non c’è niente da cucire, niente da incollare, neanche i pizzetti che sono stati usati per rifinire, perché la pressione del telaio li tiene in posizione. Potrete così sostituirli e riutilizzare i materiali per altri progetti, una volta che vi sarete stancate ;).

Telaietto pasquale

Non resta che abbellire un po’ i telai e riempire le taschine!

Nel telaio celeste Manu ha usato delle margherite stilizzate tagliate con la Silhouette e dei ramoscelli tagliati a mano incollati con colla a caldo, mentre nella taschina ha inserito una foto in tema e un coniglietto che si affaccia.

telaietto pasquale

Nel telaio in rosa l’abbellimento è rappresentato da due ovetti di polistirolo rivestiti con twine e abbelliti con un fiorellino e una brad, fatti penzolare semplicemente legati alla chiusura del telaio, in modo da essere facilmente rimossi. Mentre nella taschina troviamo altri fiorellini abbelliti da brads, un coniglietto che aspetta di incontrarsi con l’altro :D e due tags.

Particolare telaietto - uova

Particolar telaietto

Particolare telaietto

Le taschine potranno essere usate per contenere i bigliettini di auguri pasquali o foto fatte in occasione delle feste.

Telaietto

Telaietto

 —

 Lilith ha organizzato un the di primavera con le sue amiche storiche.

Sulle tazze, ha fatto trovare loro delle piccole buste, a metà tra l’invito e la card di ringraziamento.

g3236

Ha fatto delle buste a forma di tag usando del vellum bianco e poi le ha decorate con wood veener, delle scrittine adesive, qualche ritaglio di carta e delle delicatissime lampadine ritagliate con la silhouette della Cameo.

g3208

g3216

All’interno delle buste ha inserito delle card 7,5 X 10 cm sul cui retro ha scritto un pensiero per le le sue amiche.

Le card sono molto carine: ritagliate dalle carte della collezione Tealightful, che sembrano fatte apposta per un invito di primavera. Non sono praticamente decorate, visto che i disegni sono già bellissimi. E’ bastato stondare gli angoli e aggiungere un nastrino bianco per facilitare l’estrazione dalla busta

g3212

g3220

g3228
image3109

Eleonora ha cucito dei piccoli sacchettini di lavanda a forma di coniglietto! Ha unito il tema della Pasqua a quello della primavera.

IMG_0789

Ha utilizzato delle stoffine a tema per creare un mini set da 3! Nello shop potrete trovare delle bellissime stoffine americane per realizzarli anche voi.

IMG_0787

Il messaggio augurale è stato timbrato su un pezzettino di stoffa neutra e cucito sui coniglietti.

Questi sacchetti profumati sono perfetti da appendere dentro l’armadio o in bella vista ad un pomello di una credenza o un cassettone.

IMG_0788

Con questi piccoli consigli, auguriamo a tutte voi una speciale Pasqua!

Ci rivediamo la prossima settimana!

Un grande abbraccio da tutto il Dt!

Sfida Mensile: Aprile!!

Scritto il . Postato in blog, lilith, sfida del mese

sfida-mensile-22-e1456825896739.png (506×95)

Nuovo mese nuova sfida. Quindi preparatevi per il nostro:

CrafLift!

Ma prima vi rinfresco le regole. Ogni mese posteremo un progettino Craft con alcuni elementi particolari. Voi dovrete prendere questi elementi ed utilizzarli a vostro piacere per realizzare un piccolo lavoretto. Potete scegliere la tecnica che preferite, a patto che sia fatto a mano: cucito creativo, scrap, crafts, packaging, cartonaggio e chi più ne ha, più ne metta.

Postate il vostro lavoro, o il link a cui ammirarlo nei commenti o inviatecelo via mail all’indirizzo info@fatelecreative.it e aspettate di sapere se siete voi la vincitrice!

Ogni sfida prevede un premio, si sa, e il nostro è particolarmente succulento. La vincitrice si porterà a casa uno sconto del 20% da spendere in negozio oppure online e la possibilità di partecipare come GUEST DESIGNER il mese successivo!

Questo mese, il progetto a cui dovete ispirarvi è di Lilith. I suoi elementi sono:

CORNICE – ROSA – GLITTER e LEGNO

g3135

Lilith ha preparato un quadretto da appendere al muro della sua craft room e visto che la bella stagione sta finalmente facendo capolino anche il suo lavoro è interamente dedicato alla Primavera.

Quindi una splendida carta rosa della collezione TeaLighful a fare da sfondo e poi foglie, un paio di wood veener a cuore, una scritta e una nuvoletta tagliati con la cameo e un alfabeto azzurro glitterato che a solo vederlo fa pensare alla primavera.

g3139

 

g3143

g3131

g3151

 

Ora avete tempo fino al 1° Maggio per presentare i vostri lavori quando, con il lancio della nuova sfida, verrà decretato anche il vincitore di questo mese!

Che ne dite, partecipate??????

Noi spettiamo tutti i vostri lavori!!

Draghetti per tutti!

Scritto il . Postato in blog, lilith

Questa volta ripredo in mano il mio adorato feltro per una lavoretto dall’aria decisamente maschile: una cornicetta portafotografie interamente decorata a mano, con un draghetto come protagonista

g3267

Partiamo subito da quello che non si vede e giriamo la nostra cornice. E’ la parte meno creativa, lo so, ma visto che non sempre abbiamo il tempo di costruire una cornice di cartoncino pesante a volte è utile avere in casa un paio di cornici dell’ikea, di quelle basiche che costano pochi euro e sono perfette per essere alterate.

g3243

 

Oltre alla cornice vera e propria i materiali usati per questo progetto sono:

Feltro grigio spesso (3 mm)

Feltro sottile blu, azzurro, giallo e arancio (1 mm)

patternet per lo sfondo

Filo nero da ricamo in cotone

colla a caldo e un pezzo di gesso da sarta o un pennarello

Ho cominciato usando il feltro spesso per la cornice. Ho preso le misure, l’ho tagliato e trapuntato, facendo punti molto irregolari per dare un po’ di movimento. Poi con la colla a caldo ho fissato tutto alla cornice dell’ikea.

g3247

A questo punto ho disegnato le varie parti del draghetto su un foglio di carta, poi le ho ritagliate e ho riportato tutto sul feltro usando il gessetto da sarta per disegnare i bordi, ho trapuntato con il filo da ricamo e una volta finito ho incollatoil drago sulla cornice con due gocce di colla a caldo

g3271

Stesso procedimento per le nuvolette, anche se in questo caso, essedo più piccole, non ho fatto prima il modello, ma le ho disegnate direttamente sul feltro e poi ritagliate.

g3263

Come sfondo della cornice, in attesa della foto perfetta da inserire al suo interno, ho tagliato una patternet di misura, e l’ho incollata alla base.

image3067

Lo ammetto, il dragetto mi è molto simpatico e così una volta finito quello per la cornice non ho buttato via le basi, ma ne ho subito fatti altri due, di colore diverso. Li ho tagliati e trapuntati come per il resto del lavoro, ma questa volta, sul retro di ognuno ho attaccato delle piccole calamite.

Ed ecco pronti due draghetti da poter fissare sul frigo, o ad una bacheca magnetica. E non escludo di farne una versione per portachiavi!

g3259

g3239

g3251

Porta Memorabilia

Scritto il . Postato in blog, home & organization, lilith, scrapbooking & project life

Dopo la parentesi Carnevalesca, tutta feltro e colla a caldo, per Marzo si torna allo scrap più classico. O almeno ci torno io!

Non so voi, ma i miei cassetti esplodono di memorabilia: viaggi, gite fuori porta con la famiglia, ricordi di questo o quella giornata. In teoria una scrapper come si deve dovrebbe avere un minialbum per ogni occasione. Io però spesso non ci riesco, perchè tra una cosa e l’altra, i minialbum che faccio non riescono mai a tenere il passo con i ricordi che accumulo. Ho quindi deciso di dedicare il 2017  a trovare un modi più adeguato a conservare le cose a cui tengo.

Per prima cosa ho abbandonato definitivamente il Projct Life, per me troppo lungo e macchinoso, per sostituirlo con una mia personale variazione sul tema (che vi mostrerò tra qualche post) e poi ho optato per una raccolta più organizzata dei miei mille memorabilia. E di questo parliamo oggi.

Siete stufe di avere scatole che esplodono di scontrini, biglietti di musei e cartine stradali che non hanno trovato posto in nessun album ma di cui non voletre separavi? Questo è il modo in cui ho risolto la questione.

Ho, molto banalmente, costruito delle cartelline in cui raccogliere gli avanzi e i ricordi di questo o quel viaggio.

g3342

Sono partita da un banalissimo Bazzil 30X30 e ho cordonato a 10 cm e a 23 cm. Ho poi piegato il foglio su se stesso ottenendo una cartellina, come potete vedere nella foto qui sotto. Con un bel pezzo di biadesivo (molto forte) ho chiuso il lato basso dell’aletta interna della cartellina e la struttura è terminata

Come potete vedere è davvero semplicissima, ma comunque perfetta per contenere tutti i nostri memorabilia.

g3326

Ho scrappato leggermente la copertina (perchè una scrapper non si accontenta mai di una bustina anonima), ma cercando di non eccedere. E altrettanto minimale è la chiusura: pochi giri di twine bianco e rosso.

g3294

E la nostra taschina è pronta a raccogliere tutti i nostri ricordi

g3310

Appena finito di riporre i ricordi del viaggio ad Istanbul ho deciso che dovevo trovare uno spazio anche per i memorabilia londinesi. E così altro bazzil color craft, altra cordonatura e biadesivo e un’altra cartellina è pronta per essere decorata.

g3290

E dopo Londra sarà la volta di Venezia e poi di Parigi e probabilmente anche di una cartellina per tutte quelle vecchie foto, stampate e mai scrappate che si accatastano sulla mia scrivania. Dopotutto è talmente facile e veloce che non c’è motivo di limitarsi.

g3298

Personalmente, metterò le mie cartelline in un cassetto, dove staranno impilate e ordinate ad aspettami. Ma sono perfette anche per essere riposte “in piedi” su una mensola, come tanti libri allineati uno all’altro.

g3302

g3306

g3314

 

g3322

g3334

g3338
Facile, no?

Maschere di carnevale per i più piccini

Scritto il . Postato in blog, kids & school, lilith

Io non sono una sarta, faccio fatica ad infilare l’ago e  il mio uso della macchina da cucire è fortemente limitato e si ferma alle cose più banali. Questo è solo uno dei (moltissimi) motivi per cui i post di Manu mi lasciano a bocca aperta e in stato di adorazione.

Ma quando c’è di mezzo feltro e colla a caldo mi sento improvvisamente a mio agio. Il feltro è facile da tagliare, da incollare e pure da cucire. Non prevede una precisione estrema, ne una tecnica sopraffina ed è prodotto in una varietà infinita di colori, sfumature e fantasie.

Insomma, lo adoro!

Quindi quando mi è stato assegnato il post di Carnevale non ho avuto dubbi: Maschere in feltro!

g3929

 

…e maschere tutte uguali, a dire il vero, perchè sembra che non ci sia under 10 che non desideri mascherarsi da Super Pigiamini. Cugine, amiche e amiche di amiche mi hanno chiesto tutte la stessa cosa: maschera e logo de Geco, GattoBoy e Gufetta. E io che non sapevo neppure di cosa si stesse parlando sono andata a documentarmi sul fido pinterest e dopo essermi fatta un’idea mi sono messa al lavoro..

Ho disegnato il template della maschere su carta comune, ho ritagliato i singoli pezzi e col gessetto da sarta ho riportato tutto sul feltro. A quel punto ho ritagliato ogni pezzo, rifinito qua e là e incollato con la colla a caldo.

Qui non si vedono, ma ho attaccato sul retro delle maschere due nastri da usare per legarle dietro la testa del destinatario

g3897

Il Geko, che per chi non lo sapesse è la maschera verde, è provvisto di squame, quindi ho usato un filo da ricamo per trapuntare la maschera e darle un po’ di movimento.

g3901

E poi i loghi, da applicare sulla maglietta con una cucitura veloce o ancora meglio con un po’ di adesivo da stoffa da stirare direttamente sul retro. Anche qui ho prima disegnato tutto su carta e poi riportato sul feltro. Molto più facile a farsi che a dirsi, ve lo assicuro!

Se avete bisogno di un aiutino noi siamo qui apposta :) e quindi vi abbiamo preparato il template per le maschere, pronto da ritagliare e da riportare su feltro o cartoncino :)

Cliccate QUI per scaricare il PDF: maschere Lilith

g3918

g3909

g3905

g3925

g3889

E visto che oramai ero lanciata ho pensato di passare a un supereroe meno moderno, ma che ha l’indubbio merito di essere il preferito del mio cuginetto. Quindi altro feltro, altro template, ancora ago, filo e cotone e rieccomi all’opera. Questa è stata a volta di Spiderman! E qui si vedono bene anche i nastri che servono per legare la maschera dietro la testa (nelle altre li ho fissati dietro perchè continuavano a spenzolare e il mio gatto li usava come tiragraffi!!)

Tutte maschere da maschi? Ebbene si, ma sono circondata solo da maschietti quindi mi sono dovuta adeguare. Con lo stesso sistema, però, si possono fare maschere di tutti i tipi!

g3893

g3885

Quindi se non avete ancora deciso come mascherare i vostri bambini, correte a prendere ago e feltro e mettetevi al lavoro!

Calendario dell’Avvento: minialbum di Natale

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, lilith

 

template-scatolina-02Il cassettino di oggi ci regala la parola: TAG!!

15555914_10154011563500766_1905762590_n-copia

Finalmente ci siamo, mancano pochissimi giorni e poi le feste arriveranno al loro culmine. E tra un panettone e un pranzo di dodici portate ci saranno un’infinità di foto per permettere a tutti di ricordarsi del periodo più bello dell’anno. Ma le foto, per una scrapper hanno senso solo se fatte uscire dalla macchina fotografica o dal computer e stampate. E con una pila di foto tra le mani, cosa fare se non un bel minialbum? Lo ammetto la mia prima idea era quella di preparare, per questo post, un bel December Daily, l’album natalizio per eccellenza, l’album che racconta i preparativi per in Natale, ma poi ho pensato che fosse un po’ troppo complicato. Dopotutto non si ha sempre voglia di passare tutto Dicembre con una macchina fotografica in mano: ha volte si desidera solo prendere una manciata di bei ricordi e scrapparli. Senza un vero tema e senza regole, così come insegnava Manu in un recente post su questo blog.

Così ho stampato alcune foto dello scorso Natale, ho preso una manciata di Tag che aspettavano nel loro cassetto, washi tape, pailettes ed abbellimenti vari e mi sono messa all’opera. E questo è il mio minialbum di Natale.

g3520

Ho usato la colla a caldo per attaccare un bordino a pon pon ad alcune delle mie tag, cominciando ovviamente dalla copertina, che poi ho decorato con un piccolo sotto torta e pochissimi abbellimenti, giocando sui colori oro, rosso e bianco.

g3454

Non sono stata a complicarmi la vita: a volte basta un foglio di vellum per mattare una foto

g3540

I washi tape sono perfetti per fissare le fotografie alle tag

g3462

g3466

E un page protector ritagliato si può trasformare in una taschina che contiene pailettes ed altri abbellimenti

g3544

g3536

Le bustine in vellum sono sempre le più adatte per creare qualche effetto di vedo/non vedo

g3450

E poi scrittine, wood veener ed ancora washi tape… e così in pochi passaggi si crea dal nulla un piccolo album da tenere come ricordo o da regalare a chi le feste le divide con noi

g3458

g3490

g3470

g3474

 

g3486

 

g3482

g3478

g3494

 

g3516
g3524

 

g3528

Questo è il mio ultimo post per il Calendario dell’Avvento di Fate le Creative e lo ammetto è stato un vero piacere partecipare a questo progetto. Il tema, le scadenze,  il programma serrato da rispettare all’inizio mi avevano un po’ intimorita, lo ammetto, ma i contributi fantastici delle mie compagne di DT mi hanno stimolata tantissimo e mi hanno aiutata a cercare di dare davvero il meglio. Spero di essere riuscita a trasmettervi un po’ dell’entusiasmo  che questo periodo dell’anno mi regala e di avervi ispirato, così come questo progetto ha ispirato ed entusiasmato me.

Ora però vi auguro il mio più sincero “Buon Natale”, che sia il più creativo possibile!!!

g3498

 

Calendario dell’Avvento: pacchetti di Natale

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, lilith

15497674_10154008407640766_652378911_n-copia

Sedicesimo cassettino. La parola di oggi è “Oro”!

Questo è un post per un’idea da mettere insieme in quattro e quattr’otto. Perchè a volte non si ha proprio il tempo di fare tutto come si vorrebbe. Quelle come noi hanno sempre mille idee in testa, decine di piccoli o grandi progetti da mettere in piedi, ma poi il tempo è sempre troppo poco e a volte ci si trova a dover cambiare programma all’ultimo per salvare la situazione. E improvvisamente ci accorgiamo che il tempo è tiranno e che in poco tempo dobbiamo sistemare le cose.

E quello che è successo a me con questo post. Sono partita da un’idea scovata all’ikea: i sacchettini bianchi e dorati del calendario dell’avvento. Subito volevo usarli per il nostro calendario dell’avvento o per dei segnaposto con regalino da usare sulla tavola del 25 Dicembre, ma poi l’idea è finita nel dimenticatoio, sommersa da altre mille cose da fare e i sacchettini sono finiti in uno dei miei carrelli dello scrap, completamente dimenticati.

g3259

Per fortuna tutto si può riutilizzare, perchè due giorni fa mi sono ritrovata a dover impacchettare al volo i regali per alcune amiche. Dieci minuti al massimo prima di uscire di casa e la voglia di fare comunque qualcosa di carino.

g3263

 

Così ho ripreso i sacchettini dell’ikea e alcune minitag bianche. Ho usato i pon pon rossi per decorare il bordo delle tag, come avevo fatto in precedenza per un minialbum che vi mostrerò nei prossimi giorni, punchato degli avanzi di vellum e poi ho usto degli splendidi thickers oro e bianco per indicare le iniziali della destinataria del pacchetto.

g3267

Un goccio di colla e qualche scrittina a tema ed il più è fatto.

g3275

Ho bucato i sacchetti per potervi fissare le tag usando l’immancabile twine bianco e rosso, ma nulla vieta di fissarle usando una mollettina in legno, o anche una clip di metallo magari abbellita con pailettes o washi. In ogni caso le Tag sono pronte per regalare una spetto nuovo a dei pacchettini che forse sarebbero stati un po’ anonimi

g3255

g3279

Non sempre si ha il tempo per lavori elaborati, ma un pacchettino personalizzato è il modo migliore di presentare il nostro regalo e bastano davvero pochi gesti per un packaging originale e curato.

g3283

Calendario dell’Avvento: fuori porta in midollino

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, lilith

template-scatolina-02

Undicesimo Giorno: la mia parola è Legno (o effetto legno). E io l’ho presa molto sul serio!

1-lilith

 

Ormai siamo quasi a  metà della nostra attesa. Il Natale è davvero vicinissimo e il più è stato fatto…o almeno programmato.

Le nostra case sono addobbate, l’albero finito e  il presepe sistemato.  Ma, magari, qualcuna di voi ha dimenticato di decorare la porta di casa! E visto che è il nostro biglietto da visita nei confronti di chiunque passi da noi durante le feste proprio non va tralasciata. Io poi sono una vera maniaca dei fuoriporta e lo cambio di continuo, per essere sempre “intonata” al periodo dell’anno in cui si è.

Per fortuna è facilissimo correre ai ripari e creare da noi il nostro fuoriporta natalizio.

g3183

In questo caso volevo un progettino velocissimo, da poter fare con i bambini e che garantisse il massimo risultato con il minimo sforzo. Dopotutto questo è un periodo pieno di impegni, quindi è importante ottimizzare il tempo a disposizione.

I materiali sono:

Cuore in midollino

Carte collezione “Here comes Santa Claus” di Doodlebud Design

Wood veener ed enamel dots,

Un metro di nastro a pon pon

colla a caldo

 La cosa più complicata da fare è usare la colla a caldo per fissare il nastro a pon pon al midollino. Per riuscirci ci vuole  un po’ di pazienza e di attenzione e una volta terminato il più è fatto.

g3187

Con la patterned a tema si possono poi preparare le decorazioni da incollare al cuore. In questa fase basta sbizzarrirsi con la fantasia e gli abbellimenti per ottenere un fuoriporta più adatto ai nostri gusti.

g3167

Personalmente sono stata sul semplice. Ho usato la patterned per fare dei banner in 3 dimensioni che poi ho fissato con l’immancabile colla a caldo. I miei abbellimenti preferiti (enamel dots e wood veener) ed ecco il mio cuore pronto ad essere appeso

g3175

g3163

 

 

 

 


Calendario dell’Avvento: collane in carta

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, lilith

template-scatolina-02

Dicembre è iniziato e ormai corriamo veloci verso il Natale. C’è poco da dire, una delle cose più belle di questo periodo, che per me è in assoluto il migliore dell’anno, è l’idea di regali e regalini da comprare per le persone che conosciamo e a cui vogliamo bene. E altrettanto bella è l’idea di creare con le nostre mani qualche pensierino da regalare a coloro che amiamo.

Oggi aprendo il settimo cassettino del calendario dell’avvento

15327767_10153973443590766_59423227_n-copia

troviamo la parola CERCHI !

Quest’anno ho pasticciato parecchio con chiodini, perline, anellini. Quindi quando ho cercato l’ispirazione per questo post mi è venuto spontaneo guardare nella direzione della bigiotteria handmade. Però si sa, sono una scrapper fatta e finita e il richiamo delle nuove carte di Natale era davvero irresistibile. Quindi ho mischiato un po’ tutto e questo è il risultato!

I materiali usati sono

Carte collezione “Saturday” di Dear Lizzy

Carte collezione “Here comes Santa Claus” di Doodlebud Design

Wood veener, pailettes, enamel dots, fiocchi e scrittine adesive

Cartone pesante

Anellini, catena argento e chiusure per bigiotteria

Charm argentati a foglia

dsc_0994

Ho preparato delle collane in carta e feltro. Ho cominciato sempre da lei, la mia fida Big Shot e la mia fustella a cerchi, in assoluto quella che uso più spesso.

Ho fustellato qualche cerchio nel cartoncino pesante e ho cercato di decidere quale era l’aspetto che volevo che la mia collana avesse. Una volta stabilita la sequenza dei cerchi ho fustellato altrettanti dischi di patterned. Ho usato la colla vinilica, non diluita, per fissare la patterned al cartoncino e con una lima di carta ho scartavetrato i bordi dei cerchi per renderli più uniformi.

dsc_0996

Con la Big Bite ho fatto dei fori sui vari cerchi e questo è forse l’unico passaggio leggermente più complesso. Per essere certi che la collana si indossi senza difetti bisogna calcolare bene dove bucare i cerchi. Una volta fatto bastano degli anellini apribili per fissare le nostre “perle” di carta l’una all’altra.

dsc_0997

Una catena argentata, una chiusura e i normali strumenti da bigiotteria sono serviti a terminare la collana.

dsc_0998

Arrivati a questo punto a struttura è terminata, non resta che decorare a piacere i vari dischi di carta: wood veener, piccoli ritagli di carta, e scrittine natalizie sono perfetti per aggiungere movimento al nostro lavoro.

dsc_0999

Ah, se qualcuno si chiedesse a cosa serve il feltro la risposta è semplice: per il retro della collana! Anche qui stesso identico procedimento: Big Shot, Big Bite per i buchi, ma colla a caldo (e non vinilica) per attaccare il feltro al cartone. Ovviamente il retro in feltro va fissato PRIMA di bucare la collana!

dsc_1006

Finita la collana a tema natalizio ero piuttosto lanciata, lo ammetto, e così ho tirato fuori le carte usate nel mio post di novembre e ho ricominciato tutto da capo: ho fustellato patterned, cartoncino e feltro, ho montato le “perle” della mia collana, usato gli anellini argentati per unirle e fissare catenina e chiusura e poi ho decorato con i miei abbellimenti preferiti

dsc_1007

dsc_1008

dsc_1009

Il risultato è molto poco natalizio, lo so, ma dopotutto, dopo l’inverno arriva sempre la primavera, quindi, perchè non farsi trovare pronti?

dsc_1010

dsc_1017

dsc_1019

  • stamperia

  • American Crafts

  • becky higgins

  • la casa di gio

  • Studio Calico

  • DolceMania

Tutti i diritti riservati fatelecreative.it © 2017 - P.IVA 01550750994 - Privacy Policy
Powered by sibecomunicazione.it - Build with Wordpress framework and Yootheme template