Calendario dell’Avvento: Unconventional Xmas Star

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, manu

template-scatolina-02

Non sopportate i colori classici natalizi?

Vi piacciono gli ornamenti un po’ kitsch e divertenti?

Prima di tutto scopriamo la parola di oggi che è…

15301151_10153973443555766_1155651263_n-copia

1… 2… 3…  STELLA!

E ora siete pronte per realizzare una Unconventional Xmas Star da appendere alla parete, ma anche da usare come mobile facendo tintinnare i campanellini!

Materiali che trovate nello shop:

  • stelle di feltro Decorabilia
  • carte patterned American Craft della linea All wrapped up
  • paillettes

Altri materiali:

  • cartone di riciclo
  • lana o strisce di stoffa di colori “alternativi”
  • passamanerie
  • campanellini
  • filo da pesca
  • colla a caldo01-dsc_0005_risultato

Iniziamo ritagliando la sagoma di una stella dal cartone di riciclo.

Potrete aiutarvi stampando un cartamodello, ingrandendolo a seconda della dimensione che vorrete ottenere.

Oppure potrete fare come me e disegnarla a mano libera, se non vi preoccupano le asimmetrie.

Se il cartone è leggero, dovrete ritagliare la stella almeno due volte e incollare insieme le sagome, che dovranno essere vuote all’interno.

Tagliate quindi lasciando un bordo di almeno un centimetro.

02-dsc_0007_risultato

Aiutandovi con la colla a caldo, iniziate a ricoprire la stella con il filo di lana, lasciando le punte, che ricoprirete più tardi separatamente, come si può vedere dalla foto sotto.

Più la lana è pesante, più il lavoro è facile!

Potrete usare più fili di grandezze diverse e anche di diversi colori.

03-dsc_0012_risultato

Usiamo una delle stelle di feltro per realizzare il centro della stella grande.

Ho incollato della passamaneria a pomponcini intorno alla stella e l’ho completata con la scritta Noel ritagliata dalla patterned e con altri abbellimenti.

Potrete già fissarla con il filo da pesca alla punta della stella grande, cercando di lasciarla cadere al centro.

04-dsc_0014_risultato

Usiamo altre 3 stelle della confezione per realizzare gli elementi che verranno appesi alla stella.

05-dsc_0016_risultato

Ho bordato le stelle con un punto zig-zag fatto a macchina, ho cucito i francobolli ritagliati dalla patterned e ho aggiunto degli abbellimenti.

07-dsc_0018

Alternativa: trovo queste stelle molto carine e potrebbero anche essere usate da sole come abbellimenti per l’albero o come chiudipacco, non trovate?

08-dsc_0019

Non vi resta che fissare anche queste alla stella con del filo da pesca, facendole pendere ad altezze diverse.

Ho aggiunto solo dei piccoli abbellimenti ad una delle punte della stella e il gioco è fatto.

09-dsc_0020_risultato

Basterà appenderla alla parete!

10-dsc_0022_risultato

11-dsc_0029_risultato

13-dsc_0031_risultato

Se invece preferite usarla come mobile, allora dovrete decorare sia il fronte che il retro delle stelle di feltro, in modo che possano ballare liberamente.

Quindi, non come ho fatto io.

Potrete mettere anche delle foto, perché no?

14-dsc_0032_risultato

E dei campanellini!

15-dsc_0035_risultato

16-dsc_0036_risultato

A domani con il cassettino numero 9!

Calendario dell’Avvento: multicornice décor

Scritto il . Postato in blog, calendario dell'avvento, manu

 template-scatolina-02

15310215_10153964987760766_1275475639_n-copia

La scatolina numero 3 contiene la parola: FRAME!

Mi sono innamorata di una multicornice dell’Ikea… prezzo basso, compro!

Per mesi è stata lì a guardarmi, aspettando che stampassi foto adatte. Poi ho pensato che era  perfetta per trasformarla in un home décor natalizio!

Niente di impegnativo e neanche di definitivo! Tutto molto semplice, veloce e provvisorio, in modo da riutilizzare la cornice come più ci va!

Materiali che trovate nello shop:

  • patterned papers di American Crafts, linea All Wrapped up, fogli Holiday Greeting, ‘Tis is the season, Hot Cocoa, ‘Twas the night, Tags
  • gomma crepla glitter
  • thickers American Crafts, Friends
  • busta quadrata kraft Maya Road
  • mollettine Whittles, American Crafts, Christmas

La multicornice che ho usato io è questa, ma se ne trovano di molti tipi e di tutti i prezzi. Il pregio è che è già pronta, ma se doveste avere in casa delle cornici singole, potrete anche unirle creando la vostra multicornice personalizzata, variando numero e anche dimensioni. Però ci vorrà più tempo 😉

01-dsc_0001

Scegliete le patterned che volete usare come fondo e tagliatele a misura. Io ho usato anche la crepla glitter per la cornice centrale.

02-dsc_0002

Provate la disposizione che vi piace.

Se, come me, non volete attaccare  le carte alla cornice per non rovinarla e riutilizzarla,

potrete tagliarle di qualche millimetro più grandi rispetto alla misura normale, in modo da infilarle facendo poca pressione al di sopra del “vetro”.

Altrimenti potrete usare del biadesivo riposizionabile o, se volete conservarla, biadesivo forte.

03-dsc_0003

Dopodiché passate agli abbellimenti e qui potrete sbizzarrirvi.

Io ho cercato di inserire diversi sentiments ed elementi 3D, per dare movimento e perché la decorazione sia più divertente, soprattutto se ci sono bambini in casa.

Ho inserito anche una busta nella quale racchiudere la letterina a Babbo Natale…

04-dsc_0001_risultato

Ho usato pochi abbellimenti, perché le carte sono già molto ricche.

Ad es. qualche accento con strass e perle, nastrino con cuoricini, carta crespa e cuciture…

05-dsc_0002_risultato

… qualche elemento rialzato grazie al biadesivo spessorato…

07-dsc_0004

… uso dei thickers…

08-dsc_0005

 … un filo su cui “stendere” tags, elementi a piacere e paillettes…

09-dsc_0007

… un tocco di lana e crochet per il pannello centrale…

10-dsc_0008_risultato

 …una mollettina a cui affidare un bel sentiment…

11-dsc_0009

… una chiesetta davvero 3D, che fuoriesce dalla cornice!

12-dsc_0011_risultato

13-dsc_0012

 

Un modo simpatico per ribadire che, durante le feste, la casa si addobba e prende vita!

 

01-dsc_0002_risultato

Non è un lavorone come potrebbe sembrare, in poco tempo creerete una bella decorazione per  la vostra casa seguendo il vostro gusto!

14-dsc_0015

Se userete adesivo riposizionabile, il prossimo anno avrete degli ottimi elementi già pronti da usare per le cards di auguri e la cornice potrà essere riusata!

Il tempo di un dolcetto

Scritto il . Postato in kids & school, manu

school_kids

Diciamoci la verità, c’è sempre tempo per un dolcetto, anche se non siamo più ad Halloween… e l’autunno chiama cioccolata (ma va bene tutto)!

Il vostro pargolo è stato invitato a casa di un amichetto e gli piacerebbe portare qualcosa?

Date una festicciola e vi piacerebbe che i piccoli invitati riportassero a casa qualcosa?

Non avete pargoli, ma vi piacciono le cose semplici e volete portare qualcosa a qualcuno?

Per questa rubrica mi sono voluta indirizzare proprio ai kids, in tutto e per tutto. I bimbi potranno realizzare da soli questo progettino, dall’inizio alla fine.

Con la guida di un adulto, anche i più piccolini amanti della manualità potranno avere la soddisfazione di accompagnare un dolce regalino  con un packaging handmade!

Ma non è vietato realizzarlo se siete adulti, potrete complicarlo un po’ (ad es. io metterei le cuciture!) e adattarlo a varie occasioni (lo vedo bene anche per regalare biscotti a Natale…), potrete anche non metterci dolcetti e farlo solo per divertimento, orsù!

Materiali usati che trovate nello shop:

Pronti?

Niente di nuovo sotto il sole!

Avete una scatolina in casa che vi piace e che, aperta ben bene, entri in un foglio di carta patterned?

Io ce l’avevo anche con impresso il nome di mio marito… portata dal Belgio con tanti cioccolatini, precisa!

scatola

scatola

Con una penna biro fate riportare tutto il perimetro sul retro della carta che avete scelto. Congiungete anche i punti seguendo le pieghe della scatola modello.

Vi dico con una penna perché, calcando un po’, nel momento in cui i bimbi dovranno fare le pieghe dopo aver ritagliato la sagoma, queste verranno quasi da se’.

Il bello della carta patterned è che, di solito, è di grammatura abbastanza pesante e non c’è bisogno di rivestire la scatolina iniziale che potrete usare come modello tantissime altre volte.

Basterà doppiare il fondo: io ho usato un cartoncino microonda da 300 gr., da fissare con il biadesivo.

fondo

fondo

Basterà poi mettere dei pezzetti di biadesivo nelle alette, a seconda del vostro modello, ed ecco già fatta una prima scatolina…

scatola

poi una seconda…

scatole

e poi una terza!

scatole

E’questo il momento in cui potrete far riempire le scatoline con dolcetti, basterà incartarli con un po’ di cartaforno…

brownies in da box :D

… o, nel caso di più strati di cioccolatini, separarli con centrini fustellati sempre nella cartaforno.

I bimbi si divertono molto a fustellare!

cioccolatini in da box :D

Dopodiché si può abbellire il packaging.

Fare i pompom è un’attività che piace sempre, quindi avanzi di lana e via!

Se avete gli attrezzini appositi si fa prima, ma altrimenti si possono fabbricare anche quelli con del cartone.

packaging

Anche raccogliere le foglie è divertente e qui potrete usarle, così come i centrini di cartaforno avanzati ;).

packaging

I fogli di patterned che nascono per il PL sono adattissimi ad essere ritagliati da manine piccole, linee dritte, su e giù e si possono creare sia degli ulteriori abbellimenti con un piccolo messaggio da fissare alle scatole con il biadesivo, sia delle cards di accompagnamento!

  pebbles woodland forest

Risultati immagini per pebbles woodland forest

packaging

Qualche fustellata anche per le cards e i bimbi che possono maneggiare la colla a caldo potranno fissare qualche paillettes o bottoni o quello che la loro fantasia suggerisce.

card

card

card

Nel frattempo si ripassa anche un po’ di inglese 😀

Potrete passare un pomeriggio divertente!

cards&boxes

Quasi quasi io me le tengo…

Alla prossima!

Back to basics: diario delle vacanze

Scritto il . Postato in blog, manu, scrapbooking & project life

scrap

 

Eccomi a voi dopo la pausa estiva!

In realtà non sembra mai essere finita, l’estate.

Io sono tra quelli che amano l’autunno e sì, qualche foglia è pure caduta, ma le temperature non accennano a diminuire.

Il Natale sembra lontano, ma mancano solo due mesi!

Se avete voglia, come me, di cioccolata calda, caminetto, maglioni di lana, ci toccherà ancora aspettare e, mentre lo facciamo, il clima ci sembra suggerire una cosa:

avete messo a posto le foto delle vacanze? No??? Siete in tempissimo, prima di cominciare a dedicarvi al Natale!

Ho intitolato il post Back to Basics, perché non sono più una scrapper da robe complicate. Anzi, correggo: non lo sono mai stata.

Quello che mi interessa non è costruire album troppo complessi, non sono padrona di tecniche particolari, non timbro, non coloro,

sono paciugona, ho una taglierina che taglia storta, il più delle volte taglio a mano, con le forbici, storta lo stesso, cucio a modo mio… quello che mi sta a cuore è

preservare qualche memoria, in un modo a me congeniale e un po’ più simpatico dell’attaccare semplicemente una foto e stop.

Cosa ci sto a fare in un DT ?

(le Fate hanno molta pazienza!)

Forse per ricordare a chi inizia a scrappare che si fa scrapbooking per se’ stessi. Che ognuno può scegliere di farlo come gli aggrada. Che non ci sono regole particolari e neanche generali.

Che non occorrono grossi mezzi o capacità e che solo provando varie possibilità capirete il giusto modo per voi.

Ad esempio, ho abbandonato i layout. Cosa sono? Le pagine 30×30 con cui tutti iniziano e che sono le basi dello scrap.

Non le sento più mie. Non è vietato non realizzare pagine 30×30!

Il giusto modo per me è il minialbum e il minialbum di adesso potremo chiamarlo “scrappin’ planner senza planner” o “diario come quando facevo il liceo”.

Facile, no?

Tempo fa ho comperato dei quaderni che misurano 18x23cm. Una misura perfetta!

Li tengo rilegati come una Maxi Dori (vi ricordate i Mini Dori? Questa è la versione maxi!) in modo da tenerli tutti insieme e li posso portare in borsa senza che si rovinino.

Ora porterò con me anche un pezzo di estate, perché uno dei quaderni si è trasformato in una sorta di diario della vita al paesello!

diario delle vacanze

Come vedete ho scrappato la copertina e il succo della questione è tutto lì: Enjoy the little things, live simply, here.

diario delle vacanze

Non l’ho ancora terminato tutto, ma sono a un buonissimo punto!

La carta del quaderno è molto leggera, ma questo non è un problema, per me. Mi piace da sempre il suono che fa la carta leggera quando la sfogli…

diario delle vacanze

Usare l’accorgimento di rinforzare gli angoli con le patterned o metterne delle strisce ogni tanto sui lati corti fa in modo che, quando si girano le pagine, non si corra il rischio di strapparle.

Anche le cuciture rinforzano e danno una piacevole sensazione visiva e tattile, ma si può fare anche senza!

In base al numero delle foto potrete anche incollare più pagine insieme e adattare il quaderno alle vostre esigenze.

Vi mostro quelle che ho già terminato, usando carte nuove che non sono propriamente estive, ma autunnali. Si può fare!

Così come trovo perfette le journaling cards che nascono per il Project Life, a cui possiamo trovare destinazioni alternative degnissime :D.

I fogli usati, che trovate nello shop, sono:

Non ho messo abbellimenti che potessero creare troppo spessore, qualcuno ogni tanto, altrimenti si va di fustellate piatte e di stickers, io ho usato quelli di Pebbles e l’alfabeto mini rosso di Jillibean ;).

Ho scritto il journaling a matita perché non ho ancora trovato la penna giusta, ma avrò modo di cancellare e riscrivere, nel caso la trovassi!

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

Per questa pagina ho usato una bellissima busta quadrata kraft di Maya Road, avendo diverse foto della stessa giornata.

diario delle vacanze

 Qualche dettaglio più visibile:

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

dettaglio

Ed è così che il diario è stato riposto insieme al quadernetto prezioso che uso per i post del Dt e ad altri che mi porto dietro, in modo da poter essere sfogliato quando mi prende nostalgia…

diario delle vacanze

diario delle vacanze

diario delle vacanze

Con questo post voglio poter ispirare chi inizia,  non fatevi scoraggiare dai moltissimi album super accessoriati che si vedono in giro:

se non vi sentite pronte per costruirne da sole o se non ne avete neanche voglia,

date una possibilità ai quaderni, riservano sorprese!

Stesso discorso per chi, invece, delle cose complicate è stufo :D!

A presto!

Buone vacanze!

Scritto il . Postato in blog, manu

Eccoci arrivati alla fine del mese e alle tanto sospirate vacanze… anche il blog va in ferie, ci rivediamo a settembre!!

Vi ricordiamo che il negozio e lo shop online saranno chiusi dal 6 al 28 agosto. Gli ordini potranno essere comunque effettuati ma saranno controllati ed evasi al nostro rientro dal 29 agosto in poi.

E per augurarvi Buona estate Manu vi manda un po’ di sole e vi augura di trovarne tanto durante le vostre vacanze, con l’aiuto delle carte Pebbles e Simple Stories, riciclando un cartoncino su cui aveva fatto una prova colore con l’acrilico… mai buttare niente! 😀

Sendig sunshine your way

Sending sunshine your way

 

Happy summer

Per una maestra molto amata!

Scritto il . Postato in kids & school, manu

school_kids

Eccoci a noi con la rubrica School&kids!

Beh, un po’ in ritardo per quanto riguarda la scuola… Finita!

Ma posso mostrarvi, ora che è stato consegnato, il “biglietto” che mi è stato commissionato da una cara amica come accompagnamento al regalo di fine anno per una maestra molto amata!

Potrete usarlo come idea per il prossimo anno, se avete bimbi che vanno ancora a scuola, o come struttura per un minialbum a piacere, visto che è proprio quello per cui è stato progettato.

Si tratta infatti di un classico ‘flap mini-album’ di cui troverete molti tutorial nel web. Io ho usato un file per Silhouette di Lori Whitlock, che facilita molto la vita :D! Nel mio caso, l’ho adattato poi a contenere una lettera scritta dai bimbi e due foto di classe. Non li vedrete perché il tutto è stato personalizzato in seguito… Unica indicazione, l’amore per i colori pastello: niente di meglio delle carte della collezione Spring Fling di Pebbles!

01-DSC_0001

Il minialbum, o biglietto corposo, è formato da una sorta di copertina per tenerlo al caldo che forma anche il packaging…

basterà chiudere tutto con del twine o dello spago e con una bella tag che porterà un bel messaggio di affetto alla maestra!

02-DSC_0002

Una volta tolta la copertina, si procederà all’apertura della struttura e allo scoprire i suoi contenuti…

05-DSC_0006

06-DSC_0007

07-DSC_0008

L’uso delle carte di una stessa collezione fa sì che, pur utilizzando pattern diverse, il tutto risulti armonioso,

mentre l’uso della cucitura a macchina (che mi piace tanto!) unisce e rifinisce!

09-DSC_0010

08-DSC_0009

10-DSC_0011

Nel mezzo trova spazio una busta che custodirà la lettera o i bigliettini che i bimbi avranno scritto…

12-DSC_0013

13-DSC_0015

… mentre, aperte le alette degli spazi laterali, la maestra troverà due foto scattate alla classe durante l’anno.

11-DSC_0012

Oltre alle carte Pebbles, ho utilizzato dei cartoncini kraft per la base, un Bazzill bianco per la copertina,

abbellimenti e carte Heidi Swapp per Project life, enamel dots American Crafts, il tutto proveniente dallo SHOP di Fatelecreative!

03-DSC_0004

Spero di avervi dato una piccola idea da realizzare e personalizzare come più vi piace!

A presto!

Decor nascita o card 4D!

Scritto il . Postato in home & organization, manu

 

palette-15

 

E’ nata una bimba!

Non volevo regalare il solito fiocco o fare una card e, visto che la mamma è giovanissima e spiritosa, ho pensato ad un’alternativa… una specie di card 4D :)!

O di un home decor che potrà essere modificato!

1-DSC_0006

Ho trovato nello shop dei cuori di legno della Stamperia:

non li ho dipinti, perché mi piaceva che si vedesse il bordo grezzo  (potreste passare un po’ di carta abrasiva, per un look un po’ più shabby).

Ho semplicemente ritagliato due cuori irregolari da una bellissima carta patterned di Pebbles (Blossoms – linea Spring Fling) incollandoli al fronte e al retro del cuore più grande.

 

3-DSC_0009

Poi ho usato un’altra patterned, From me to you, della stessa linea, che è adattissima per ritagliare messaggi e frasi di auguri che ho aggiunto con l’aiuto di mollettine a pois di American Crafts.

La mamma potrà poi sostituirli, ad esempio, con delle piccole foto della bimba!

4-DSC_0010

Qualche cucitura qua e là, delle enamel dots che trovate sempre nello shop, altri cuoricini ritagliati per “la coda”…

6-DSC_0020

… qualche striscia di patterned e il gioco è fatto. Gli uccellini papà e mamma sono ritagliati nel cartoncino bianco con la Silhouette.

7-DSC_0022

Alla mamma in ospedale ho regalato poi questo mini “vasetto” di fiori che le ha fatto compagnia senza avere bisogno di acqua!

I fiori cicciottosi non sono una novità, ma mi piacciono tanto!

Si tratta solo di ritagliare dei cerchi nella stoffa, infilzare il bordo con ago e filo, tirare il filo e imbottire, in modo che vengano delle palline.

Ogni fiore è composto da 5 palline-petali, incollate su un disco di feltro pesante. Le foglie sono ritagliate da pannolenci leggero. Il centro, nel mio caso, è un bottone rivestito di stoffa.

Le stoffine e il feltro le trovate sempre nello shop.

2-DSC_0007

Spero di avervi dato un’ideuzza semplice, come piace a me, che può essere declinata in mille varianti:

sta alla vostra fantasia!

A presto!

Home decor in 5minuti5!

Scritto il . Postato in home & organization, manu

palette-15

 

Un post superveloce per un’idea altrettanto veloce!

Siete giù, il tempo è grigio, dovreste fare un sacco di cose, ma non ne avete voglia…

Vorreste prendervi cinque minuti per allenare la vostra creatività, anche se non ci sono idee…

(in più arrivate da un periodo in cui siete state senza schermo del pc e dovete cambiare il router ballerino… ma questo vale solo per me!!)

Scartabellate Pinterest alla ricerca di qualcosa… Guardate nella cartella Scopiazzi (lo so che ce l’avete!) ed è quella giusta per riprendere in mano carta, feltro e forbici!

Per fare cosa?

Io ho fatto un collage su tela per riattivare la circolazione!

Amo da morire le illustrazioni di Sally Payne e l’ho copiata!

(Questo va bene se lo fate PER VOI!)

E’ un esercizio che vale anche per usare i rimasugli.

I miei rimasugli sono bellissimi perchè arrivano dallo shop, dove trovate feltro leggero a volontà in tantissimi colori, carte e abbellimenti:

io ho usato la linea CEDAR LANE di PINK PAISLEE. Nello shop trovate anche le telette da decorare!

 

3-DSC_0442

4-DSC_0443

5-DSC_0445

6-DSC_0446

 

Si va di forbici, biadesivo spessorato e colla, non serve altro… avrei voluto tirare fuori la macchina da cucire, ma non serve!

Ed ecco qua il mio collage, sulla mensola della mia stanzetta! Posso andare a preparare il pranzo soddisfatta del mio piccolo esercizio creativo!

 

1-DSC_0438

Provateci anche voi!

A presto!

Multi m i n i DORI!

Scritto il . Postato in kids & school, manu

school_kids

 

Non so voi, ma sono in fissa con i MIDORI!

Potrete guardare milioni di video su YouTube al riguardo… Cosa sono?

In brevissimo, i Midori nascono in Giappone come sistema che racchiude in se’ più notes per raccogliere appunti di viaggio. Il tutto grazie ad un semplicissimo insieme di elastici, che ci permette di togliere e rimpiazzare i notes a piacimento, e ad una copertina rigorosamente di pelle, che più si usura e più diventa bella.

Grazie al trend delle agende, dei planner e simili, anche il Midori è stato ripreso in considerazione e modificato nei materiali per seguire i propri gusti, per poterlo creare da soli e anche per dare un’alternativa a chi non si trova benissimo con le agende in commercio.

Il Midori è molto versatile, ci permette di inserire nella copertina quaderni e notes già disponibili, di variare le misure a piacimento o anche di creare i propri inserti e di studiare un modo tutto personale di usarlo.

E’ da mesi che ci ragiono e che vorrei regalarmene uno, ma avendo un pargolo che ama i quadernetti, i notes e le agendine come la mamma, ho deciso di provare prima a farne uno per lui, ispirandomi ai video visti (ci ho passato ore!). Penso anche che sia un’ottima idea regalo per i piccoli, che potranno intervenire sia nell’ideazione, che nella realizzazione.

Ecco quindi il m i n i DORI del mio pargolo!

 

02-DSC_0004

03-DSC_0005

04-DSC_0006

05-DSC_0008

06-DSC_0009

07-DSC_0010

08-DSC_0011

09-DSC_0013

Il miniDori ha misure più piccole rispetto a quelle standard, più precisamente ha misure da passaporto, i notes all’interno misurano all’incirca 19×12 cm. E’ adattassimo a mani piccine ed è comodo da portare a scuola per prendere appunti e tenerli tutti insieme, oppure da usare come diario personale.

Per la copertina ho usato la carta patterned Walnut STreet della linea Cedar Lane di Pink Paislee.  L’ho plastificata, usando plastica adesiva, per renderla più durevole e l’ho cucita sul bordo con la macchina da cucire. Allo stesso modo ho plastificato anche un inserto in cui ho ricavato delle taschine, usando la patterned  Apple Crisp della linea Harvest di Pebbles.

10-DSC_0014

La copertina all’interno si presenta con un elastico fatto passare attraverso due buchi fatti sulla spina in alto e due in basso e fermato semplicemente con un nodo.

1-DSC_0002 (2)

Attraverso quell’elastico ho fatto passare l’inserto con le taschine…

11-DSC_0015

Poi ho rilegato insieme due dei quadernetti sempre con un elastico, passante dove si aprono a metà …

12-DSC_0016

13-DSC_0017

… e ho fatto passare anche loro sotto all’elastico della copertina.

14-DSC_0018

Infine, ho posizionato al centro, sempre sotto all’elastico della copertina, il terzo quadernetto.

15-DSC_0019

Ecco qua! Dall’alto potete vedere come si presenta la rilegatura. E’ molto più  difficile da spiegare che da capire!

16-DSC_0020

Basta poi chiudere tutto con l’elastico (di nuovo! :D) fatto passare in un buco fatto a metà della spina e chiuso con un nodo all’interno della copertina.

01-DSC_0003

Le carte usate per i quadernetti sono: Acorn Avenue, Circle Street e Arrow Avenue  della linea Cedar Lane di Pink Paislee, che io adoro!

Ho aggiunto un ciondolo a forma di quadrifoglio con i cuoricini per il mio pargolo, ma nello shop trovate anche dei charms deliziosi della Simple Stories! Ho creato anche una clip (ne trovate di bellissime nella sezione Abbellimenti!) cucendo una nuvoletta con del feltro da 1 mm .. Ma… a proposito…

Perché non provare a fare un MiniDori con il feltro da 3 mm?

Detto, fatto!

17-DSC_0022

18-DSC_0023

Io l’ho doppiato con la stoffina con gli uccellini che è ancora disponibile nello shopPer farla più semplice potrete usare anche il feltro da solo, eviterete di cucire a macchina. O, se vi piace, potrete bordare il feltro con un punto festone fatto a mano. Ho aggiunto una nappina e un campanellino agli elastici della rilegatura.

19-DSC_0025

20-DSC_0026

21-DSC_0027

Ma… e se provassimo con la gomma crepla?

Ancora più facile!

24-DSC_0031

22-DSC_0028

Per finire, giuro, stoffine imbottite!

Questa a pois la trovate nello shop!

1-DSC_0030

Che dire? Io sono stata bene già a fare i quadernetti!

26-DSC_0034

Ma ci ho preso gusto davvero, oltre a quello per il mio pargolo ho pronti tre MiniDori da regalare (uno già prenotato)…

27-DSC_0036

… e fra poco me ne regalerò finalmente uno tutto per me, in regular size :D!

28-DSC_0037

 Potrete aggiungere più quadernetti, tasche, inserti e abbellire tutto come più vi piace…

Spero di avervi fatto venire la voglia di provare, buon divertimento!!

Alla prossima!

avete già fatto l’albero?

Scritto il . Postato in home & organization, manu

home decor

Di solito io ci penso l’8 dicembre, ma intanto ho preparato alcuni addobbi per iniziare a decorare la casa, anche se potrebbero anche essere dei bei regalini! Mumble mumble…!

Le solite ghirlandine e i soliti alberelli?

Sì! Perché per me non c’è Natale senza ghirlanda e senza alberelli, che mi piacciono in tutte le forme e le dimensioni.

Le ghirlande, poi, possono essere utilizzate non solo come classico fuoriporta, ma anche per abbellire una parete vuota, tutte insieme!

01-DSC_0002

Iniziamo dagli alberelli, un po’ bizzarri e coccolosi: per realizzarli ho usato sfere di polistirolo in dimensioni diverse, tagliate a metà e rivestite con le stoffine americane che trovate nello shop, Azzurra cuoricini e stelline e Alberelli di Natale.

14-DSC_0026

Poi ho infilato le mezze sfere su uno stecco di legno fissato su un tronchetto di legno. Ho aggiunto dei bottoni decorativi della linea Shimelle per American Crafts, dei fili di lana, delle stelline come top…

02-DSC_0003

… e in quello azzurro, un campanello fissato ad una tag craft di Jillibean Soup e un nastrino decorativo con fiocchi di neve.

03-DSC_0004

La scritta Xmas è stata fustellata con la Big Shot su gomma crepla glitter.

05-DSC_0010

06-DSC_0011

La composizione a parete è stata realizzata con ghirlande di polistirolo molto leggere, che possono essere fissate, senza fare buchi e mettere chiodi, semplicemente con un pezzetto di washi tape!

12-DSC_0023

Vanno molto di moda i paper cuts e potrete aggiungerne uno per movimentare un po’!

10-DSC_0021

13-DSC_0025

Mi piacciono le cose morbide e che diano la sensazione di calore nei giorni freddi invernali… Così le mie ghirlande le ho rivestite sempre con le stoffe americane usate per gli alberelli, aggiungendo anche un filato molto spesso e soffice.

17-DSC_0030

09-DSC_0018

Ho abbellito la ghirlanda più grande  con dei cerchi di lana che ho fatto all’uncinetto, perle di legno, le tag craft di Jillibean Soup e i bottoni della linea Shimelle per American Crafts.

08-DSC_0017

Sempre della linea Shimelle per American Crafts è il bellissimo vellum a stelle dorate che ho usato come fondo di una delle ghirlande più piccole, insieme ai bottoni.

15-DSC_0028

18-DSC_0033

Nello shop trovate anche bellissimi campanelli da poter usare per le vostre decorazioni natalizie!

16-DSC_0029

19-DSC_0034

Un abbellimento piccino picciò dell’ultimo minuto: un alberello fustellato da inserire in una mezza sfera di polistirolo, che può essere usato anche come segnaposto!

04-DSC_0006

11-DSC_0022

Spero che le mie idee vi siano piaciute, come al solito sono molto semplici da fare e in pochissimo tempo!

Sta a voi renderle più belle e adattarle al vostro gusto!

Alla prossima!

  • stamperia

  • American Crafts

  • becky higgins

  • la casa di gio

  • Studio Calico

  • DolceMania

Tutti i diritti riservati fatelecreative.it © 2017 - P.IVA 02595520996 - Privacy Policy
Powered by sibecomunicazione.it - Build with Wordpress framework and Yootheme template