mini telette per la casa

Scritto il . Postato in blog, home & organization, sara

Benritrovate a tutte!

Oggi vi propongo un progettino-ino-ino per portare un pò di colore nella vostra casa!! Da tempo volevo abbellire l’appartamento con le cosidette “quotes”, quindi mi sono messa alla ricerca di alcune frasi, brevi ma d’impatto. Dopo mille salvataggi, ne ho selezionate 4 che sento abbastanza mie e, curiosando nel Negozio di Fate le creative, ho trovato il materiale adatto a questo progetto, consigliata da Sissy ovviamente.
Per prima cosa, ho fatto diverse prove, scrivendo e riscrivendo le quotes con diversi font, per trovare quello giusto, poi mi sono messa al lavoro.
Come base, ho utilizzato le nuove mini-telette di Stamperia, che sono carinissime e misurano solamente 10×6,5cm, in pratica sono grandi quando una card per il Project Life.
Poi ho scelto alcune delle carte della nuova collezione “Rise&Shine” di American Crafts (Emery, Emma e Madison), dalle quali ho ritagliato quattro rettangoli delle dimensioni delle telette.
Su questi ritagli di carta, con la matita ho tracciato le linee guida per le mie quotes, che ho poi scritto a grandi linee. Ho scelto di disporre due rettangoli in verticale e due in orizzontale, per avere una composizione un pò movimentata.
 

Una volta sicura di non aver fatto errori e rispettato la giusta disposizione degli spazi, ho ripassato tutte le scritte, utilizzando una penna nera.
Una volta asciutto l’inchiostro, ho cancellato tutte le linee a matita, senza esercitare troppa pressione per non rischiare di rovinare la patterned.
Poi, sempre con il pennarello, ho ripassato i contorni e riempito gli spazi vuoti. Infine ho aggiunto dei tocchi di colore qua e la, applicando Enamel Dots, qualche Wood Vener, paillettes colorate e parole adesive.
Infine, ho attaccato ogni ritaglio di patterned sulle telette, utilizzando del biadesivo, e poi ho assemblato le telette tra di loro, incollandole con la colla a caldo e posizionandole in maniera sfalsata.
Ed ecco il mio bel quadrettino un pò unconventional, lo appenderò alla parete che mi capita sott’occhio più volte nell’arco della giornata..
..per ricordarmi di sorridere ogni giorno, trovare la felicità anche nelle cose più normali e che la casa è il mio happy place, ma ancora meglio se sono insieme al mio lui.

Ci rivediamo il prossimo mese, con un’altra rubrica.
Sara

speciale pasqua

Scritto il . Postato in blog, i nostri speciali

Pasqua è alle porte, avete già allestito i vostri alberi di Pasqua? State pensando a regalini per amici e parenti? Avete già idea di come addobbare le vostre tavole? Se avete bisogno di ispirazione il nostro Dt ha realizzato tantissime cosine sfiziose per voi! Il materiale usato lo trovate nello shop 😉
MANU:
Ho realizzato dei segnaposto per la mia famiglia, mantenendo la linea infantile che mi caratterizza ultimamente (sarà che più si invecchia…) e credo che chi ha bimbi in casa o è giovane dentro potrà apprezzare l’idea!
Ho cucito delle gallinelle e dei pulcini un po’ stilizzati: si tratta semplicemente di due ovali imbottiti, che richiamano anche la forma dell’uovo, usando le stoffine a pois per le gallinelle e il feltroper i pulcini, nello shop trovate diversi colori primaverili e pasqualosi.
Le ho incollate con la colla a caldo ad un disco di feltro più pesante insieme a dei pezzetti di carta velina, “acciaccati” in modo da formare una sorta di nido, e ho infilato il tutto su uno stecco da aperitivo.
La base è un cilindro di legno, ma potrete utilizzare anche i rocchetti di filo della macchina da cucire o mezze sfere di polistirolo decorate secondo il vostro gusto.

Ho realizzato delle roselline sia in feltro che in carta, per abbellire.
Con le carte Simple Stories della collezione I am (ho usatoBrave, UniqueCreative) ho assemblato anche delle bandierine con i nomi.
Se non volete separare i membri della famiglia, una variante è anche quella di lasciarli uniti in un unico centrotavola o decorazione per la vostra casetta.
ELEONORA:
ecco una fantastica tavola di Pasqua, con dei biscottini a forma di coniglio e delle simpatiche carotine utilizzate come portatovagliolo.
Per realizzare le carotine, ho ricavato tanti cuori dal feltro con lafustella per la Big Shot, ne ho cuciti due insieme e con il feltro verde e una fustella a forma di fiore, ha realizzato il ciuffetto. Per tenere insieme posate e tovagliolo ha creato un’asola con del nastro di juta.
 Ecco qui qualche dettaglio della tavola imbandita.
SARA:
Ho puntato sul packaging per piccoli pensierini da donare agli invitati.
La decorazione principale è costituita un ovetto di polistirolo tagliato a metà, nel senso della lunghezza, successivamente dipinto con dell’acrilico bianco ed impreziosito da tanti piccoli pois. I pois sono stati realizzati con un cotton fioc intinto nell’acrilico grigio, la dimensione dei pallini dipende dalla pressione esercitata con il bastoncino.
Per simulare il nastro ho usato una striscia di patterned dallo sfondo azzurro con pallini argentati, della bellissima e nuovissima carta di Amy Tangerine, ed infine un Thickers per indicare l’iniziale dell’invitato.
Ecco qui i pacchettini in una splendida giornata primaverile.
Che dite? vi abbiamo ispirate?

un’allegra volpetta

Scritto il . Postato in blog, home & organization, manu

Eccomi qua con il mio primo post in questo bellissimo blog!
La rubrica con cui iniziare come vedete è relativa all’home decor.
Essendo un po’ arrugginita, ho voluto proporre qualcosa semplice da realizzare (come piace a me), che mi fosse familiare e che, al tempo stesso, non avessi mai provato a fare, nonostante ci pensi da tempo!
Volete accompagnarmi nella realizzazione di un softie-volpetta?
Come avrete già visto, la volpe è un po’ il nuovo gufo, in quanto a tendenze craft…
E allora facciamone una, da regalare ai nostri bimbi, ai nuovi nati, alle amiche creative o a noi stesse, perchè no?
Io sono partita da qui:
Dopodiché ho deciso con quali materiali realizzarla:
  • Feltro da 1 mm in un colore a scelta, preferibilmente chiaro. Ne serviranno due fogli della misura 30×30 per realizzare il retro del nostro softie e gli elementi base.
  • Feltro da 1 mm in colori diversi per realizzare un fiocchetto e una taschina-cuore.
  • Feltro da 3 mm nero per il naso e di un colore a scelta per la tag da mettere nella taschina.
  • Stoffa a pois coordinata, nello shop trovate quellabellissima di Robert Kaufman.
  • Un sentiment timbrato su stoffa, trovo molto adatti questi di Technique Tuesday!
  • 2 bottoni per gli occhi
  • Un pezzo di fettuccia o nastrino
  • Imbottitura

 

Pronte?

Innanzitutto realizziamo il cartamodello per la nostra volpetta.
Per disegnare il vostro potrete aiutarvi con quello che ho fatto io, ma, in maniera molto basica, il corpo del softie non è altro che un rettangolo di 27×15.5 cm a cui sono stati aggiunti due triangoli per le orecchie e un ovale per la coda. La pancia è una sorta di arco acuto, di cui potete leggere le misure. Il muso è ricavato da un cuore fustellato con la Big Shot , così come il fiorellino che ci servirà per la sfumatura della coda, ma potrete facilmente tagliarli a mano.Trovate poi molti template in internet per realizzare il fiocchetto.
Ora che il cartamodello è pronto, andiamo a ritagliare tutti gli elementi che ci servono dal feltro e dalla stoffa.
Il cuore va tagliato a metà in questo modo:
Il fiorellino fustellato invece va tagliato come vedete in foto. E’evidente che, se non avete la fustella, potete tranquillamente ricavare una sorta di cuoricino anche questa volta 😉
E’ ora di passare alla macchina da cucire per fissare i vari elementi sulla stoffa. Cucite la taschina cuore sulla pancia e la tag di feltro con il sentiment timbrato inglobando la fettuccia nella cucitura, in modo che la tag si possa estrarre senza che vada persa.
Il fiocchetto è incollato con la colla a caldo…
… così come la chipboard che ho usato per personalizzare questa volpetta, che andrà ad un bimbo nato da poco!
Non resta che cucire il retro e inserire l’imbottitura!
Se vi piace cucire in maniera “free” come me, potrete semplicemente usare uno zig-zag tutto intorno alla volpetta, altrimenti, se fate le cose per benino, dovrete cucire le due parti insieme al rovescio e poi rivoltare. In questo caso vi consiglio di considerare un 1/2 cm in più quando taglierete la sagoma della volpe e di incollare il fiocchetto una volta rivoltato il tutto.

 

Se regalerete la volpetta ad un bimbo piccolo, considerate il softie come un vero e proprio Home Decor e non come un giocattolo, mi raccomando!

 

Ovviamente potrete sbizzarrirvi e realizzare volpette più piccoline o anche variare il tiro e applicarle in altro modo, ad esempio come ho fatto io per questo piccolo cuscino in versione femminile. Ho usato gli stessi materiali in altri colori, compresa la bellissima stoffina a pois che trovate nello shop, nella categoria Cucito Creativo e feltro!

Spero di avervi regalato un’idea semplice e carina, da personalizzare e variare secondo i vostri gusti!

A presto!

palette marzo

Scritto il . Postato in blog, sfida del mese

Buon inizio del mese a tutte!!! ahhhhh MARZO… il mese del risveglio, della primavera… che bello :))) noi avevamo proprio voglia di un po’0 di colore e quindi vi proponiamo questa palette per la sfida del mese: MENTA – CORALLO – GRIGIO
Il nostro Dt vi lascia qualche ispirazione:
Eleonora ha realizzato una card utilizzando i timbri di Ali Edwards per creare un patterned di fondo che ha colorato con i gelatos acqaurellati. Immancabili gli alfabeti Thickers per il messaggio di ringraziamento. Un cuore rosa della Studio Calico e qualche perla di Stamperia per completare questo biglietto dai colori delicati.

Anche Lilith, questa volta, ha realizzato una card.
Ha usato un bazzil grigio su cui ha incollato, al posto di una patterned una scheda per Project life (Core Kit Midnigth, il suo preferito)
Ha poi usato due label adesive e poi cuoricini, scritta e bordo scallop della collezione ” Hello sunshine” gli Ephemera della Pink Paislee

Sara invece questo mese vi ispira con una collana molto primaverile, perle in vetro e in ceramica si alternano nel cordino di cotone grigio.
E siamo liete di annunciare la vincitrice del mese di febbraio…. RULLO DI TAMBURIIIIIIIII
…ERIKA…
e questa è la sua dolcissima pagina
http://erites.blogspot.it/2015/02/scarpette-rosa.html
Grazie a tutte quelle che hanno partecipato eravate proprio tante questo mese ;)))) GRAZIE!
Buona sfida!!

keep calm and continue project life

Scritto il . Postato in blog, eleonora, scrapbooking & project life

Benritrovate a tutte,
Oggi torno e riprendo la tanto amata, da me e da voi, rubrica del Project life!

Gironzolando su internet ho trovato questa immagine qui e mi sembra adattissima considerando che sono indietro come i meloni con il mio pl 2014 (non parliamo di quello del 2015!). La voglio come mio motto per terminare il mio anno passato senza avere fretta… Ma chi mi corre dietro?
A me piace decidere le foto da scrappare per il pl nel momento in cui mi metto all’opera e quindi saltare da una settimana all’altra e l’unico modo per farlo è rimanere indietro con il progetto (come me la rigiro, eh?! hi hi hi).
In queste pagine ho utilizzato nuovissimi materiali e alcuni che, secondo me, sono un “must have”, versatilissimi e indispensabili per il Project Life.

Da non perdere assolutamente i mini kit di Heidi Swapp che sono ricchissimi di card e abbellimenti, in particolare io ho optato per ilValue Kit Magic Color. Lo Adoro perchè ha tutte le card bianche da acquarellare e colorare per far risaltare le patterned “nascoste”, che si possono usare anche così naturali per un effetto molto soft.

Mi piacciono tantissimo gli abbellimenti in legno! Nel kit di Heidi Swapp ci sono un sacco di scritte che ho usato attaccandole direttamente sulle foto. E per riprendere qua e là con il legno ho usato i cuori di Studio Calico e i cerchietti con parole di Studio Calico.

Immancabili sono i timbri di Ali Edwards!!! Aggiungono quel dettaglio in più! Io li ho timbrati direttamente sulle foto.

Per completare con scritte e numeri i protagonisti sono glialfabeti!
Questi ultimi stickers sono stupendi e versatilissimi sia per piccole scritte che per lunghe frasi da aggiungere alle vostre card del pl: alfabeto grigio Elle’s Studio e rosa (quelli che ho usato io) ma c’è anche bianco, rosso e color crema.

Altri materiali usati qua e là nelle pagine:
page protector design D ed E
card pl 3×4 “hello sunshine”
sticker sundrifter Studio Calico
Mister Huey’s colore black e first kiss
dots rosa Studio Calico
dots giallo Studio Calico
dots grigio Studio Calico

E.

benvenuta manu

Scritto il . Postato in il nostro DT, manu

Ed ecco a voi una delle tantissime novità  di questo anno…

una nuova creativa con la C maiuscola si unisce al nostro Dt… Manuela Massei, vi lasciamo la sua presentazione e i suoi meravigliosi lavori…

BENVENUTA MANU!!!


Ciao!! Sono Manuela, per tutti Manu.

Sono una mamma/moglie/scrapper/casalinga/blogger/fotografa…

Tutto a tempo perso!

Ho scoperto lo scrapbooking nel 2001 girovagando per il web e imbattendomi in un sito americano (2peas) che ora non esiste più. In Italia c’€™erano già  le prime pioniere e piano piano mi sono avvicinata a questo mondo meraviglioso!

Lo scrap è proprio ciò che fa per me, permette di esprimermi lasciando qualcosa che avrà  valore per i miei figli, mi fa divertire e mi fa giocare con la carta che è un materiale che amo fin da piccola… le cartolerie per me sono come boutique e aprirne una era uno dei miei sogni di bimba. Le mie paginette, i miei minialbum e le mie cards sono all’insegna della semplicità, non amo tecniche complicate, tutto deve essere di facile realizzazione all’insegna del recupero anche dei più piccoli pezzettini di carta…

Altro mondo che mi piace molto è quello delle stoffine colorate e del cucire a mano o a macchina in maniera molto free, cosa che ho iniziato ad inserire anche nei miei lavori scrapposi, cucendo anche la carta..

Ma lo scrapbooking è il complemento dell’€™altro mio grande amore, la fotografia. Scatto foto in modo compulsivo, non posso farne a meno, e la macchina fotografica è il prolungamento del mio occhio.

Ho iniziato a scrappare attivamente solo dal 2007, anno in cui ho aperto anche il mio blog Mylife with scrapbooking, dove ho iniziato a condividere i miei lavoretti.

Nel frattempo, dal 2008 sono entrata a far parte del Dt SCRAPBOOKIANDO, che per me è stata come una seconda famiglia.

Grazie alle loro creatrici, Loredana e Simona, è sono stata una delle insegnanti nelle 4 edizioni del Paper & Co.show Italy, nel 2008, 2009, 2010, 2012 , un’€™esperienza indimenticabile, che mi ha permesso di conoscere alcune tra le scrapper più brave del globo!

Sono iscritta all’ ASI (Associazione Scrapbooking Italia) dal 2008 e ho avuto l‒onore di insegnare al meeting nazionale che si è tenuto a Prato nel 2009.

Ho fatto parte del Dt Magenta per l’€™Italia e del team creativo per Buttonmad.

Nel 2012 sono stata una delle creative chiamate da Edwige Bufquin per animare uno dei suoi ‘ateliers breloques’€ e alcuni miei lavori sono stati pubblicati nel quinto numero della rivista francese Carnets de Scrap

Sempre nel 2012, con le mie amiche Anna e Cristina abbiamo dato vita ad un nuovo progetto, quelle delle Creattive Compagnie, che ci sta dando tante soddisfazioni!

Nel 2013 ho collaborato con la rivista online Scrappinize Magazine.

E nel 2014?

Mi sono fermata!

 

Grazie a Sissy ed Erika questo nuovo anno mi ha portato una bellissima sorpresa, spero di essere all’€™altezza di ricambiarle e di riprendere insieme a loro e a voi questo cammino!

 

Vi mostro qualche mia creazione:

Scrapbooking…

 

 

 

…Card di auguri…

 

 

…Minialbum scrap…

 

Â

 

Â

…Fetro e cucito creativo…

 

 

A presto

Manu

un minialbum per san valentino

Scritto il . Postato in blog, sara, scrapbooking & project life

Buongiorno ragazze!
Archiviato momentaneamente il mese post-bagordi-natalizi, eccoci all’inizio del mese dell’Amore: Febbraio!
Se fermate solo un attimo a pensare, troverete almeno un milione di cose da poter realizzare a mano per la Festa degli Innamorati: decorazioni per la casa e per la tavola, biglietti per accompagnare un pensiero fatto con il cuore, una scatoletta porta cioccolatini e chi più ne ha più ne metta. Per questo San Valentino ho deciso di regalare al mio fidanzato un minialbum con “tanto tanto love” che contiene una foto al mese per ogni mese dell’anno appena concluso. Sì, lo so, la mia sdolcinatezza ha raggiunto il livello d’allarme.
Per trovare il materiale adatto per questo progetto ho guardato e riguardato milioni di volte gli espositori in negozio, ma quando ho visto le bellissime carte dell’American Crafts della nuova Collezione “Stitched” disegnata da Amy Tangerine, non ho saputo resistere (le trovate qui)!! Sono tutte carte dai colori molto acquarellosi, perfetti per il mio minialbum, presentano fantasie non invadenti e hanno disegni molto versatili. Inoltre, esiste anche un bellissimo pacco di alfabeti, della stessa collezione, nei colori principali delle carte: assolutamente perfetto!
Il minialbum ha una struttura abbastanza classica che è il mio cavallo di battaglia: una rilegatura con la Bind It All e pagine di dimensioni diverse. Ma procediamo con calma e sedetevi comode, ci sono una caterva di fotografie!!
Le copertine le ho realizzate tagliando una scatola di pasta, che ho poi ricoperto con il cardstock bianco nella parte colorata e lasciata grezza nella parte interna, che ho poi decorato con alcuni rettangoli ritagliati da una patterned.
La decorazione della copertina l’ho fatta con una bustina di glassine, all’interno della quale ho inserito dei coriandoli fatti con pagine di un vecchio libro e qualche stellina in legno, alla quale ho sovrapposto il negativo di un grande cuore ritagliato da un cardstock, mentre per il titolo ho usato l’alfabeto della stessa collezione delle carte.

Le pagine interne le ho tagliate dalle patterned e da alcuni cardstock, decorandole con tanti avanzi delle carte e qualche abbellimento come Enamel Dots, Wood Veneer e Tag autoadesive.

Ecco qui tuuuuuuutte le paginette del mio minialbum con “tanto tanto love”!!
Le patterned hanno diversi colori, grazie ai quali si possono fare sempre abbinamenti diversi, giocando inoltre con le sfumature, ma la cosa più bella è la presenza di un pò di fantasie rigorosamente in bianco e nero, che si possono abbinare con tutto!
 
 
 
 
  
Per la pagina dell’ultimo anniversario, ho utilizzato un ritaglio 10×10 cm ricavato da una patterned, che ho poi decorato con il datario e qualche letterina adesiva.
 
 
 
  
Per questa pagina, ho giocato un pò con la patterned formata da tanti rettangoli, sfruttando le scritte presenti e completando gli spazi vuoti con l’alfabeto coordinato.
  
Siamo quasi alla fine..qui ho recuperato il cuore che ho tagliato dal cardstock per fare la coeprtina e l’ho usato come stacco dalla patterned di sfondo (la mia preferita!!).
 
  
Ed infine, un’intera pagina scritta a mano, per ringraziare  il mio fidanzato in maniera moooolto sdolcinata, dove l’alfabeto la fa da padrona.
Infine, nell’ultima copertina, un altro rettangolo ritagliato dalla patterned, nel frattempo, sto già pensando al minialbum per il 2015!
Eccoci alla fine, questa è una piccola idea per un regalo di san Valentino molto (ma molto) personalizzato. Tutti i materiali utilizzati li trovate nello shop.

palette febbraio

Scritto il . Postato in blog, sfida del mese

Eccoci tornate! Nuovo mese nuova palette nuova sfida: ROSA GRIGIO E NERO, adatta al freddino di questi giorni!
Il nostro Dt vi lascia qualche ispirazione:
Lilith ci presenta il suo allestimento per la tavola di una festa a casa sua..
Ci sono le girandole, che ha usato come centrotavola, qui ne vedete quattro, ma in realtà ne ha fatte ben di più, una per ogni invitato. Per farle stare in piedi le ha infilate in un barattolo pieno di bottoni.

 

Queste bandierine sono servite, grazie ad una scritta sul retro, ad indicare i vari formaggi del buffet

 

 

E per ultimi i fiocchetti che ha messo sui piatti come segnaposto, se avete la Big shot potete realizzarli con la fustella di American Craft e potete trovarla nello shop.

 

Sara invece ha realizzato due card scegliendo delle tonalità un pò polverose dei colori della palette.
Come base, per entrambe le card, ha ricavato delle strisce di 10×30 cm da un cardstock bianco che ha poi cordonato a metà, ottenendo due bei biglietti in formato 10×15 cm.
Per la prima card, con un puch rotondo, sono stati ricavati dei cerchi di dimensioni diverse da due patterned e sono stati posizionati un pò sfalsati per dare un leggero movimento alla composizione.
Infine, il sentiment scritto a mano e le mezze perle grigie danno un tocco in più al tutto, considerato che la destinataria della card si è appena sposata 🙂

La seconda card invece è per una frugoletta appena nata, quindi, anche in questo caso la card doveva essere abbastanza semplice!
Molto d’aiuto è stata la nuova patterned della Pebbles, divisa in tanti riquadri tutti dedicati ad una baby girl. E’ bastato aggiungere una scritta con l’alfabeto grigio di Elle’s Studios e qualche abbellimento in tinta.

E siamo liete di annunciare la vincitrice del mese di dicembre…. RULLO DI TAMBURIIIIIIIII
…STEFANIA…
e questa è la sua card
http://aperitiviamo.blogspot.com/2014/12/believe.html
Buona sfida!!

project life con sara

Scritto il . Postato in blog, sara, scrapbooking & project life

Buon giorno a tutte!! Oggi vi mostro come aprtire alla grande con il Project Life. Sì, avete ragione, ormai Gennaio è quasi finito, ma con qualche piccolo accorgimento e un pò di organizzazione, potrete iniziare il PL anche se il 2015 ormai è già ben avviato.
Per prima cosa, vi serve un album.
Non importa il formato, può essere piccolo, medio o grande, dipende dai vostri gusti e da come preferite articolare il vostro PL. Io quest’anno sono tonata alle origini, scegliendone uno in formato 30×30 cm, in modo da avere taaaaanto spazio a disposizione! Nella sezione dedicata dello shop, potete scegliere il modello che più vi piace..ma avete visto quelli nuovi?? Bellissimi!
Dopodichè, dovete armarvi di Page Protectors che vadano bene con il formato dell’album che avete scelto, nonchè di uno (meglio due!!) core kit di Bechy Higgings, pioniera del PL.
Poi cercate di raccattare tutti (ed intendo proprio tutti) i ritagli di patterned che avrete sicumente sparsi per tutta casa, un bel pò di abbellimenti e almeno una decina di alfabeti.
A piacere, potete aggiungere timbri, tickets di musei e mostre, ma anche del posteggio, etichette dei vestiti dell’ultima maratona di shopping, scontrini del bar o confezioni delle tisane.
Munitevi poi di un piccolo planner, per segnare tutti gli avvenimenti nei vari giorni, in modo da avere perfettamente sott’occhio i vari eventi che volete scrappare. Organizzatevi come meglio vi riesce per quanto riguarda la stampa delle foto: io utilizzo la mia inseparabile Selphy e un’App sul cellulare per realizzare i collage, così una volta trasferite le foto sul computer sono già pronte per la stampa. In alternativa, potete ricorrere all’utilizzo di programmi di grafica o, più semplicemente, Pubblisher per creare i vostri collage.
Ora avete siete pronte per iniziare la ovstra avventura scrapposa!
La prima pagina dell’album, quella che apre il PL, in gergo scrapposo è chiamata “cover page” e, solitamente, racchiude quello che sarà lo spirito dell’album. Se date un’occhiata ai PL americani, vi accorgerete che praticamente tutte le scrapper utilizzano una foto della propria famiglia in questa pagina.
Per la mia cover page ho utilizzato le card contenute nel mio core kit, scegliendone alcune con frasi e citazioni, mentre altre le ho scrappate, inserendo l’anno e qualche parolina che utilizzarò molto spesso nel corso dei mesi. Come page protectors, ho utilizzato ilDesign A, ovvero quello classico per eccellenza, all’interno del quale si possono inserire 8 card/foto in due diversi formati.
Per il mio quinto Project Life ho deciso quindi di utilizzare il formato grande, ma di dedicare una sola facciata di page protectors ad ogni settimana, anzichè due facciate per ogni settimana, come da tradizione, più che altro per avere spazi meno dilatati e, molto probabilmente, difficili da riempire nonchè per accorciare i tempi di realizzazione.
La prima settimana l’ho dedicata tutta alla mia mini-vacanza dal parentame, cercando di dare priorità alle foto e scegliendo dei colori molto allegri, in modo da impattare un pò la visione della pagina. Nell’organizzazione generale del mio PL, come per altri progetti scrapposi, ho individuato dei “punti fissi” che ripeterò nelle varie pagine, come ad esempio la card ove indico il numero della settimana..che è una cosa che fanno le scrapper americane e che mi sarebbe sempre piaciuto fare, ma i formati dei miei vecchi PL non me lo hanno mai permesso. Trovo che il fatto di specificare il numero della settimana dia un tocco di ordine alle pagine, non vi pare anche a voi?
In questa pagina non ho badato più di tanto alla simmetria tra quantità di foto e quantità di journaling, più che altro perchè avevo delle foto belle che volevo mettere in risalto, infatti ho limitato anche l’utilizzo di abbellimenti.
In compenso, non avendo trovato nel mio core kit una card 10x15cm che soddisfasse le mie esigenze, diciamo che..me la sono costruita!! Ho infatti affiancato due card 10×7,5 cm ottenendo così un’unica card dove poter segnare la data, giocando con le scritte, e dove scrivere il journaling all’interno di un bellismo cuore, giusto per fare un pò di scena!!
Ovviamente, esiste un rovescio della medaglia riguardo la mia scelta organizzativa di dedicare una sola facciata ad ogni settimana, perchè questo vuol dire avere due settimane distinte affiancate, che debbono, epr forza di cose, avere un qualcosa di diverso tra di loro per riuscire a distinguerle a colpo d’occhio, ma nel frattempo, devono anche avere elementi in armonia tra di loro.
Per ovviare a questo problema, ho puntato sui colori: infatti il kit che ho scelto contiene colori molto allegri e vivaci, ma anche molto ben assortiti tra di loro, che stanno bene tutti insieme e che hanno molte tonalità della stessa tinta.
Quindi per la seconda settimana, ho scelto il rosa e l’azzurro, ai quali ho aggiunto un tocco di bianco, influenzata dai colori di una bellissima alba, che infatti si è conquistata il formato 10x15cm all’interno della pagina!
Credo che i nuovi alfabeti di Elle’s Studio, disponibili in diversi colori, siano perfetti per il Pl, perchè sono della misura giusta per comporre i titoli sia nelle card piccole che in quelle un pò più grandi.

Per dare un tocco sbrilluccicoso alla pagina, ma solo perchè devo ancora scrollarmi di dosso lo spirito natalizio, ho messo qua e la qualche triangolo glitterato della Studio Calico, perchè sono abbellimenti abbastanza inusuali ma molto carini!!

Ad esempio, nella card qui sotto li ho utilizzati per dare un pò di risalto alla card della settimana.
Come vedete, sono un pochino indietro, ma solo per questioni di logistica famigliare 🙂 nei prossimi giorni mi metterò in pari e tenterò di concludere il PL del 2014.
Comunque, non è ancora troppo tardi per abbracciare l’idea di iniziare questo bellissimo progetto, può anche essere sintetico e stringato, composto da sole foto con pochi abbellimenti e tanto journaling, ma vi assicuro che, arrivati a Dicembre e sfogliare un interno anno di ricordi, ogni tanto emoziona anche un pò! Ne vale davvero la pena di cimentarsi nell’avventura del Project Life, ve lo posso assicurare!
Tutti i materiali utilizzati li trovate nello shop, nella sezione del Project Life, andate a darci un’occhiata perché ci sono anche un sacco id cosine nuove!!!
Se siete di Genova e dintorni e volete iniziare, Sabato 31 Gennaio alle 15,30 circa, nel negozio di Fate le creative si svolgerà il Crop PL..in pratica scrapperemo tutte insieme il nostro album! Un’esperienza alla quale non potete assolutamente mancare!!
Sara

alteriamo un vecchio libro

Scritto il . Postato in blog, lilith, tutorial

Per il tutorial di questo mese vi presento un dei miei progetti preferiti: i libri alterati!
Ora vanno molto di moda, se ne trovano parecchi su Pinterest e sui vari blog, ed è uno di quei progetti a cui piace dedicarmi.
Le pagine di vecchio libro sono perfette per lo scrapbooking, ma anche per i mixedmedia, per disegnare, fare schizzi e, se rinforzate con un po’ di gesso, anche per dipingere.

Per questo progetto avete bisogno, innanzitutto di un vecchio libro, meglio se rilegato. Perchè? perchè la copertina rilegata fa un sacco di scena! 🙂

Per prima cosa separate le pagine dalla copertina e con la Crop a Dile o altro attrezzo per forare, bucate la copertina.

I fori serviranno per rilegare l’intero progetto usando due grandi anelli apribili, come potete vedere nella fotografia qui sotto.

A questo punto munitevi di tutto quello che può servire per colorare, tamponare, inchiostrare: questo è il progetto giusto per tirare fuori tutti i vostri materiali preferiti!

Io ho usato: Gesso, Gelatos, Colori Acrilici, stencil, Acquarelli, tamponi per timbri e poi pennelli, spatole, penne espugnette per colorare.

Insomma, mi sono davvero sbizzarrita.

 

Per le pagine interne ho riutilizzato un’idea che avevo già messo in partica in un vecchio progetto. Ho staccato le pagine del libro e le ho cucite insieme a gruppetti di cinque o sei.

Dopo averle cucite,  usate la spatola per coprirle in tutto, o in  parte, con un strato di  gesso acrilico.

Il gesso serve a dare consistenza alla pagina ed evitare che i colori e gli acquarelli “inzuppino” la carta, rovinando l’album.
La copertina va dipinta con un colore a vostra scelta. Io ho usato del Colore Acrilico Bianco, ma nulla vieta di scegliere un colore molto più intenso.
Ho passato un paio di mani, cercando di non essere troppo precisa, in modo che il fondo delle sucessive decorazione fosse un po’ Shabby, ma anche qui ognuno sceglierà secondo il proprio gusto.
Per rinforzare la base, stendete anche qui un sottile strato di gesso e poi bucate le pagine interne che nel frattempo si saranno asciugate.
Quando la copertina si è perfettamente asciugata usate una mascherina e una spatola per decorarla in parte con il gesso acrilico, che conferisce un bell’effetto tridimensionale…

Le pagine interne posso essere decorate in mille modi diversi.

Oltre a quelle fatte di pagine di libro io ne ho inserite diverse fatte di carte patterned tagliate a misura che poi ho decorato con i gelatos, ad esempio, un prodotto nuovissimo che dovreste assolutamente provare. Ha la consistenza di un rossetto, si stende comodamente essendo in stick e sembra un pastello a cera molto, molto cremoso.

Poi basta passarci sopra un pennello bagnato ed ecco che il colore si uniforma. Per inumidirlo potrete usare anche le dita, o una spugnetta ottenedo effetti sempre diversi…

Con gli stencil si possono creare dei effetti colorati molto belli. Con una spugnetta si preleva il colore dai tamponi per i timbri e poi si “colora” direttamete sullo stencil, come vedete qui sotto.
Una volta preparato il fondo delle pagine non resta che decorarle, con abbellimenti vari, oppure potete usare penne da journaling e disegnare direttamente sul gesso.
Alla fine è venuto il momento di decorare la copertina.
Io sono stata piuttosto lienare…e ho usato qualche ritagio di carta scrap, una cornice in acetato e un badge grigio.
E questo è un dettaglio della copertina interna, rifasciata con una patterned bianca e nera e colorata con un gelatos.
Ed ecco un paio delle pagine interne. Senza foto perchè questo non è un album scrap, ma un “Quaderno delle citazioni” che io e Gio usiamo per appuntarci le nostre frasi “celebri”, quelle del nostro personalissimo lessico familiare e che quindi solo noi possiamo capire.
In questo caso abbellimenti e thichers l’hanno fatta da padrone.
Ho fatto quest’altra pagina usando gli avanzi di diversi alfabeti in legno… per ottenere lo stesso effetto potete usare una delle bellissime Fustelle per Bigshot e tagliare le vostre lettere in un foglio di sughero o compensato leggero.

 

Insomma, tutto sta ad assecondare la vostra fantasia 🙂
Buon Lavoro!!!

 

  • stamperia

  • American Crafts

  • becky higgins

  • la casa di gio

  • Studio Calico

  • DolceMania

Tutti i diritti riservati fatelecreative.it © 2017 - P.IVA 01550750994 - Privacy Policy
Powered by sibecomunicazione.it - Build with Wordpress framework and Yootheme template